Il punto di vista (Erzählperspektive)

Introduzione

In ogni testo letterario troviamo un narratore che ci racconta una storia. Si tratta di una voce che descrive i fatti da un determinato punto di vista (Erzählperspektive). A seconda di quanto il narratore sappia sui personaggi e sull’azione che si svolge e dalla prospettiva narrativa in cui egli racconta i fatti, distinguiamo quattro tipi di narratore:

Auktorialer Erzähler (narratore onnisciente)

L’auktorialer Erzähler viene chiamato anche allwissender Erzähler (colui che sa tutto), perchè conosce tutti i fatti che si svolgono nel mondo fittizio di cui racconta. Ha una visione completa su pensieri, sentimentie e opinioni di tutti i personaggi coinvolti nell’azione. È quindi a conoscenza di tutte le relazioni che collegano i personaggi fra di loro e sul loro passato, presente e futuro. Il narratore onnisciente si sposta nello spazio e nel tempo. In questo modo il lettore sa più dei personaggi coinvolti (in italiano parliamo di focalizzazione zero).

Esempio:
Sie ging die Straße entlang und dachte an ihren Hund Klaus. Es tat ihr in der Seele weh, ihn so krank zu sehen und sie hoffte, dass er bald wieder gesund sein würde. Was sie nicht wusste: Klaus ging es längst besser und er sprang fröhlich durch den Garten.Camminava per strada pensando al suo cane Klaus. Aveva una fitta al cuore nel saperlo così malato e sperava che si riprendesse presto. Non sapeva ancora che Klaus stava già meglio e che stava saltellando felice in giardino.

Esempio nella letteratura: Kleider machen Leute (L’abito fa il monaco) di Gottfried Keller

Personaler Erzähler (narratore personale)

Il narratore racconta in 3° persona – er/sie

Il narratore personale non è coinvolto direttamente nell’azione e racconta i fatti dal punto di vista di uno dei personaggi. Il lettore conosce perciò soltanto quello che percepisce e sente il personaggio (che spesso si tratta del protagonista). Il lettore viene a conoscenza di altri fatti importanti della trama solo insieme al personaggio narrante (in italiano parliamo di focalizzazione interna). In questo tipo di narrazione vengono spesso impiegati i pronomi personali er e sie – per questo motivo il narratore personale in tedesco è noto anche come Er/Sie – Erzähler. A volte avviene un cambio nella prospettiva narrativa e la storia continua ad essere raccontata dal punto di vista di un altro personaggio coinvolto nell’azione. In questi casi si parla di Multiperspektive (prospettiva multipla) del narratore personale.

Esempio:
Er hatte sie schon tausend Mal angerufen, aber sie antwortete einfach nicht. Wo steckte sie nur? Er machte sich wirklich Sorgen und konnte es sich nicht erklären. Er entschloss sich, sie zu suchen.L’aveva già chiamata mille volte ma lei non rispondeva. Ma dov’era rimasta? Era seriamente preoccupato e non riusciva a spiegarsi la sua scomparsa. Decise di andarla a cercare.

Esempio nella letteratura: Die unendliche Geschichte (La storia infinita) di Michael Ende

Una particolarità nella Storia Infinita è il fatto che Michael Ende scrive il libro dal punto di vista Bastian, il protagonista della storia, però solo fino al punto in cui Bastian legge il libro, dopo il punto di vista cambia.

Neutraler Erzähler (narratore impersonale)

Il narratore racconta in 3° persona – er/sie

Il narratore impersonale non da al lettore nessuna visione sui pensieri e sui sentimenti dei personaggi. Non aggiunge commenti nè esprime giudizi sulla trama o sui personaggi. Si limita a descrivere i fatti, ciò che è visibile dall’esterno. Spesso troviamo la riproduzione di dialoghi senza ricevere alcuna informazione su cosa stia accadendo all’interno dei personaggi. Il lettore ne può soltanto dedurre la vita interiore basandosi sui fatti descritti (in italiano parliamo di focalizzazione esterna).

Esempio:
Er betrat den Raum und knallte die Tür hinter sich zu. „Hör endlich auf, mir Vorschriften zu machen!“ Laura antwortete nicht und verließ den Raum.Entrò nella stanza sbattendo la porta. “Devi smetterla di dirmi cosa fare!”. Laura non rispose e uscì dalla stanza.

Esempio nella letteratura: Effi Briest di Theodor Fontane

Ich-Erzähler (io narrante)

Il narratore racconta in 1° persona – ich

Il narratore – spesso si tratta del protagonista – è direttamente coinvolto nei fatti e racconta la storia dal suo punto di vista (ich). La prospettiva narrativa è limitata alle sue percezioni e alle sue conoscenze, quindi il lettore conosce solo quello che è noto al narratore (anche qui si parla di focalizzazione interna). Questo tipo di narrazione ha il vantaggio di coinvolgere immediatamente il lettore perchè il narratore condivide con lui le sue esperienze e i suoi segreti.

Esempio:
Ich konnte es immer noch nicht glauben. Lisa war tatsächlich schwanger und hatte mir nichts gesagt. Ich wusste nicht, wie es mit der Band weitergehen konnte. Schließlich kann man schlecht ein berühmter Rocksänger werden mit einem Kind auf der Bühne.Ancora non riuscivo a crederci. Lisa era incinta sul serio e non mi aveva detto nulla. Non sapevo come sarebbe andata avanti con la mia band. Sicuramente non si diventa un cantante famoso portandosi un neonato sul palco.

Esempio nella letteratura: Aus dem Leben eines Taugenichts (Vita di un perdigiorno) di Josef von Eichendorff