La proposizione interrrogativa

L'interrogativa senza pronome interrogativo

L'interrogativa senza pronome interrogativo rappresenta una domanda alla quale si può rispondere con Ja o Nein. In questi casi la forma finita del verbo occupa la prima posizione all'interno della frase. In seconda posizione troviamo il soggetto. Le altre parti della frase (compl. ogg.; compl. di tempo; compl. di luogo; ecc...) seguono lo stesso ordine come all'interno della proposizione principale (vedi La proposizione principale).

Esempio:
Habe ich dir das Buch gegeben? Ti ho dato il libro?

L'interrogativa con pronome interrogativo

Nella maggior parte dei casi il pronome interrogativo si posiziona all'inizio della frase. Segue la forma finita del verbo e gli altri elementi della frase. Si omette la parte della frase della quale stiamo chiedendo perché viene sostituita dal pronome interrogativo.

Esempio:
Wann habe ich dir das Buch gegeben? Quando ti ho dato il libro?
(Gestern habe ich dir das Buch gegeben.) Ieri ti ho dato il libro.

Nell'interrogativa che chiede di un complemento oggetto accompagnato da preposizione, la preposizione precede il pronome interrogativo.

Esempio:
Mit wem gehst du ins Kino? Con chi vai al cinema?
Für wen ist das Geschenk? Per chi è il regalo?

Nell'interrogativa che chiede invece del soggetto la forma finita del verbo si trova alla 3° persona singolare.

Esempio:
Wer hat dir das Buch gegeben? Chi ti ha dato il libro?

I pronomi interrogativi più usati

Uso – Domanda rivolta a…Esempio
wer soggetto (persona) Wer hat dir das Buch gegeben? – Der Lehrer. Chi ti ha dato il libro? – Il professore.
wem compl. di termine, dativo (persona) Wem hast du das Buch gegeben? – Meiner Freundin. A chi hai dato il libro? – Alla mia amica.
wen

compl. oggetto, accusativo (persona)

Wen habt ihr gesehen? – Unseren Trainer. Chi avete visto? – Il nostro allenatore.
was soggetto o oggetto quando non si tratta di persona
attività/occupazione
Was ist das? – Das ist ein Handy. Cos'è questo? – Un cellulare.
Was habt ihr gesehen? – Einen Regenbogen. Cosa avete visto? – Un arcobaleno.
Was machst du da? – Ich lese. Cosa stai facendo? – Sto leggendo.
wessen appartenenza Wessen Auto ist das? – Das ist Toms Auto. Di chi è la macchina? – È la macchina di Tom.
wo luogo (posizione, collocazione) Wo ist der Bahnhof? – Gleich um die Ecke. Dov'è la stazione? – Subito dietro l'angolo.
wohin luogo (direzione) Wohin geht ihr? – Wir gehen zum Bahnhof. Dove andate? – Andiamo alla stazione.
woher luogo (origine) Woher kommst du? – Ich komme aus Deutschland. Da dove vieni? -Vengo dalla Germania.
wann tempo, data Wann habt ihr gefrühstückt? – Um 7 Uhr. Quando avete fatto colazione? – Alle sette.
wie modo (aggettivo) Wie geht es dir? – Gut. Come stai? – Bene.
warum/weshalb/wieso causa di un'azione Warum kommst du so spät? – Weil der Zug Verspätung hatte. Perchè arrivi così tardi? – Perchè il treno ha portato ritardo.
wozu scopo, obbiettivo di un'azione Wozu willst du Karate lernen? – Um mich zu verteidigen. Perchè vuoi imparare il karatè? – Per difendermi.
welche(r/s) scelta, selezione Welches Auto gefällt dir besser? – Das rote. Quale macchina ti piace di più? – Quella rossa.

L'interrogativa con preposizione + was

L'interrogativa con preposizione + was viene frequentemente impiegata nel linguaggio colloquiale. Nella lingua standard invece preferiamo utilizzare wo + preposizione (contratti in una sola parola).

Esempio:
Mit was kann ich helfen? Come posso aiutare?
meglio:
Womit kann ich helfen? Come posso aiutare?

Se la preposizone inizia con una vocale inseriamo una r tra wo e la preposizione per creare la forma contratta.

Esemio:
An was denkst du? A cosa stai pensando?
meglio:
Woran denkst du? A cosa stai pensando?

L'interrrogativa indiretta

L'interrogativa indiretta viene impiegata nelle proposizioni subordinate.

Esempio:
Ich weiß nicht, was das ist. Non so cosa sia.

vedi anche La proposizione interrogativa indiretta